I lavoratori pubblici sono il motore del cambiamento della pubblica amministrazione

Gli interventi sul lavoro pubblico della riforma rispondono a un disegno unitario: la PA deve essere utile ai cittadini, quindi occorre un nuovo reclutamento che sani le distorsioni del precariato storico e assicuri alle amministrazioni le competenze necessarie a rispondere alle reali esigenze. Il personale deve essere giustamente retribuito e premiato sulla base di risultati concreti e misurabili, come pure deve esistere la certezza di sanzioni per condotte negative e pregiudizievoli per la PA.

Reclutamento, fabbisogni e superamento del precariato
Una roadmap per arrivare ad un reclutamento sano che superi le distorsioni del precariato storico nella PA
< Leggi Tutto >
Contratto
Il percorso per il rinnovo dei contratti collettivi nazionali di lavoro nel settore pubblico, fermi da otto anni
< Leggi Tutto >
Obiettivi e valutazione
Gli “obiettivi generali” della pubblica amministrazione, che identificano le priorità strategiche delle amministrazioni, legati a indicatori misurabili e verificabili dai cittadini
< Leggi Tutto >
Licenziamenti disciplinari
Una procedura di sospensione e licenziamento accelerata per chi è sorpreso a truffare sulla presenza in servizio e sanzioni per i fenomeni di assenteismo reiterato e di massa
< Leggi Tutto >
Tempi di vita e lavoro
Le nuove misure per la promozione della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro nelle amministrazioni pubbliche
< Leggi Tutto >
Polo unico medicina fiscale
Introduzione del polo unico della medicina fiscale per pubblico e privato
< Leggi Tutto >