La trasparenza rappresenta uno dei principi chiave della riforma della pubblica amministrazione. Nel tempo che viviamo la trasparenza non è un'opzione, ma una condizione necessaria per un rapporto fiduciario tra i cittadini e le istituzioni.
La massima trasparenza dell’azione amministrativa e della gestione delle risorse pubbliche consente un controllo sociale diffuso che è anche il migliore antidoto per prevenire fenomeni di corruzione. La trasparenza è stata concepita non più come una lista di adempimenti formali da parte delle singole amministrazioni, ma come una politica pubblica trasversale, che consente ai cittadini di poter conoscere l’azione amministrativa e verificare come vengono utilizzate le risorse pubbliche. Le novità sono state molte: dall’implementazione dei siti open (openexpo, opencantieri, per citare alcuni esempi), all’apertura delle banche dati pubbliche, sino all’introduzione del diritto di conoscere e all’adozione del registro della trasparenza.

FOIA – Freedom of Information Act. Il diritto di conoscere
Si introduce il diritto per tutti i cittadini di conoscere i dati e ai documenti della Pubblica Amministrazione
< Leggi Tutto >
OGP – Open Government Partnership
Un’iniziativa multilaterale di Governi e organizzazioni della società civile di tutto il mondo per la promozione di politiche di trasparenza, cittadinanza digitale e accountability
< Leggi Tutto >
Registro della Trasparenza – Agenda pubblica
Due strumenti per rendere conoscibili gli appuntamenti del Ministro e del Sottosegretario con aziende, associazioni, soggetti privati che rappresentano interessi diffusi
< Leggi Tutto >
ANAC – Autorità Nazionale Anticorruzione
Riorganizzata e semplificata la governance sull’anticorruzione
< Leggi Tutto >