Siamo in un tempo complesso, sono alti i rischi che corrono le nostre comunità per l’azione di chi ha l’obiettivo di indebolire l’Unione Europea.
Da soli saremo più deboli. Se salta la UE ogni singolo paese non sarà più sovrano, ma solo più debole, più povero e più esposto agli interessi di altri soggetti mondiali.
Ma dirlo non basta e non basta una difesa acritica di questa Europa. Servono idee e passioni per far sì che l’Europa torni il luogo naturale dove i cittadini si sentano sicuri e dove abbiano chance di realizzare i propri sogni.
Una misura universale contro la povertà comune per tutti i cittadini europei, un grande piano di investimenti comune sull’ambiente, le nuove energie e la messa in sicurezza dei territori, la riforma integrale del sistema di accoglienza dei flussi migratori. Sono alcuni dei grandi temi sui quali servono, ora, proposte coraggiose.
Vi aspetto a Roma il 28 novembre alle 18.00 allo Scout Center (L.go dello Scautismo, 1)