Con l’obiettivo di eliminare le duplicazioni e rafforzare le competenze e la tutela del territorio, sono stati ridefiniti in modo puntuale le competenze di ciascun corpo. In questo modo, è stata creata anche la più grande forza di polizia agroalimentare d’Europa, affidando integralmente ai Carabinieri i compiti di tutela ambientale, rafforzando le professionalità e le funzioni di protezione dell’ambiente.

Viene migliorata l’efficacia e l’efficienza del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, anche alla luce delle competenze, trasferite dal Corpo Forestale, in materia di lotta attiva contro gli incendi boschivi e di spegnimento con mezzi aerei.

Le disposizioni approvate, inoltre, determinano la revisione e il riassetto delle strutture organizzative del Corpo, ne disciplinano le funzioni e i compiti in materia di soccorso pubblico, prevenzione incendi, difesa civile e incendi boschivi e apportano modifiche all’ordinamento del personale per gli aspetti non demandati alla contrattazione collettiva nazionale.