Grazie, Presidente. È stato trovato senza vita un giovane uomo di trent'anni alla stazione Termini: è morto di freddo e il suo corpo adesso è al cimitero del Verano. Oggi è la Giornata nazionale dei diritti umani e, in Italia, nell'anno del Signore 2021, si muore ancora di freddo: non di COVID, non di tumore, ma di freddo! Eppure ci chiamano democrazia avanzata.

Ecco, Presidente, io mi rivolgo a lei. Sarebbe bello che in quest'Aula ci potesse essere un minuto di silenzio per ricordare questo giovane uomo, la cui vita è stata stroncata non da un cinico destino ma da una responsabilità collettiva delle istituzioni, che io credo quest'Aula oggi debba rappresentare .