La situazione è grave per famiglie e imprese. Ma tagli e rinunce non possono partire sempre dalla scuola. Salvaguardiamo ragazzi e istruzione.