Lavoriamo tutti per le Big Tech: dobbiamo riformare il modello per cui l’immensa e quotidiana generazione collettiva di dati risulta ad esclusivo vantaggio delle corporate tecnologiche.
Oggi Barbara Carfagna sul Sole 24 ore rilancia un tema su cui ho iniziato a lavorare da tempo e sono sempre più convinta che sia uno dei più importanti assi di riforma su cui intervenire.
Sinora il dibattito sul riequilibrio del potere delle Big Tech sta ruotando attorno al binomio privacy e leva fiscale. Ma non basta.
Il cuore della questione sono i dati.
L’Unione Europa ha avviato un processo importante di riforma regolatoria del settore digitale. Credo sia necessario che le forze riformiste stiano dentro questa discussione e ci stiano costruendo una proposta che fondi un nuovo rapporto tra Istituzioni, cittadini e Big Tech. I dati sono prodotti dalle persone che non possono rimanere soggetti passivi. I dati possono essere messi al servizio del bene comune.
Qui l'articolo:
https://www.ilsole24ore.com/art/perche-continuiamo-essere-schiavi-big-tech-AEUdW0f