Nessuno deve rimanere in un limbo.
Oggi il problema dell’Italia si chiama povertà e non riguarda solo la povertà assoluta. C’è tutto il tema del lavoro povero.
Oggi una famiglia cade nello sconforto se all’improvviso deve portare un figlio dal dentista, se ha un caso di genitore o suocero non autosufficiente, se per il lavoro che ha, e che deve mantenere, deve ricomprare uno smartphone che si è rotto.
Noi dobbiamo tirare fuori le persone da questa situazione di incertezza e di povertà. E questo fa il grande piano di ricostruzione che ieri ha presentato il presidente Draghi.
Ne abbiamo discusso oggi ad Agorà.