Grazie, Presidente. Ministro, abbiamo perso gli ultimi mesi sul tema della sicurezza della scuola dentro uno scontro ideologico. Tutti vogliamo scuole aperte in presenza, ma sono pochissimi coloro che nell'anno passato hanno lavorato davvero affinché le scuole riaprissero in sicurezza. È per questo che voglio ringraziare tutti gli insegnanti e i presidi anche per il lavoro che hanno svolto autonomamente, ma non si risolve tutto con finestre aperte e didattica a distanza. In quest'Aula, qualche settimana fa, il Governo ha preso impegni precisi: ventilazione nelle aule, test periodici (oggi ci sono test salivari, facili da fare), igienizzazione periodica, mascherine adeguate per bambini e ragazzi, termoscanner.

Il gruppo del Partito Democratico chiede al Governo qual è il cronoprogramma affinché da settembre, con le riaperture, questi impegni diventino effettivi e affinché, a più di un anno dall'inizio della pandemia, sulla sicurezza non ci siano scuole private avanti e scuole pubbliche che rimangono indietro o ancora scuole pubbliche di serie A e scuole pubbliche di serie B.